Correttivi al Decreto Liquidità

0
268

Di seguito si segnalano le modifiche al Decreto:

  • Prestiti autocertificati: introdotta l’autocertificazione per le richieste di prestiti con copertura della garanzia statale;
  • Garanzie al 100%: i prestiti garantiti al 100% dalla copertura pubblica, potranno arrivare fino a 30.000 euro;
  • Stop segnalazioni Centrale rischi: con un prestito accompagnato dalla garanzia pubblica si sospendono le segnalazioni alla Centrale rischi fino al 30.09.2020;
  • Garanzia Sace: non si può delocalizzare la produzione all’estero;
  • Cessione di crediti: garanzie statali anche sul Factoring;
  • Infortuni Covid-19: introdotta una responsabilità limitata per i datori di lavoro in caso di infortuni Covid-19;
  • Fiere e manifestazioni: credito d’imposta al 30% delle spese sostenute dalle imprese per la partecipazione a fiere e manifestazioni commerciali all’estero;
  • Rivalutazione gratuita per alberghi e terme: rivalutazione gratuita dei beni d’impresa e delle partecipazioni risultanti dal bilancio al 31.12.2019 rivolta alle aziende che non adottano i principi contabili internazionali;
  • Copertura statale per Stp: godono della  garanzia Sace anche le associazioni professionali e le società tra professionisti purché, come per tutte le altre Pmi, abbiano già utilizzato fino a capienza massima il Fondo di garanzia;
  • Agroalimentare e siderurgia: per i settori agroalimentare e siderurgico, le disposizioni sui poteri speciali dello Stato (golden power), si applicano anche per perseguire l’ulteriore finalità della tutela del mantenimento dei livelli occupazionali e della produttività nel territorio nazionale fino al 31.12.2020;
  • Crisi d’impresa: eccezioni alla regola base di improcedibilità dei ricorsi per fallimento presentati dal 9.03.2020 al 30.06.2020