Presunzioni tributarie e condanna

0
335

CASSAZIONE SENTENZA N. 36915/2020 DEL 22.12.2020

La Corte di Cassazione ha affermato che le presunzioni tributarie costituiscono un elemento utile per il libero convincimento del giudice penale ma non possono costituire una via più breve per una condanna essendo assunte non con l’efficacia di certezza legale ma come dati indiziari. Per essere considerati a dignità di prova devono trovare riscontro oggettivo in altri elementi probatori o in altre presunzioni purché gravi precise e concordanti.