Frode IVA

0
231

CASSAZIONE SENTENZA N. 2279 DEL 20.01.2021

La Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso di alcuni imprenditori che avevano patteggiato la frode fiscale e che, dopo l’entrata il vigore del D.L. 157/2019, avevano chiesto la non punibilità per saldo del debito con l’Erario. Pertanto, anche dopo il decreto fiscale 2020, la frode Iva non è punibile nel solo caso in cui il pagamento del debito tributario avvenga prima dell’accertamento.