Cripto attività

0
113

Il Sole 24 Ore 03.04.2023

La legge di Bilancio 2023 ha introdotto il c. 3-bis nell’art. 110 del Tuir, rinnovando i princìpi del reddito d’impresa per i soggetti che operano con le cripto attività, confermando che “non concorrono alla formazione del reddito i componenti positivi e negativi che risultano dalla valutazione delle cripto-attività”.