Dichiarazione dei redditi integrativa, tardiva e omessa

0
140

In questi mesi gli studi tributari si stanno dedicando, oltre alle chiusure dei bilanci, anche alla predisposizione delle dichiarazioni fiscali.

Succede che, necessitando di controllare dei riporti da precedenti dichiarazioni, ci si accorga che:

  • la dichiarazione presentata conteneva degli errori;
  • la dichiarazione non sia stata presentata.

Vediamo, con questo intervento, di analizzare le seguenti fattispecie di dichiarazioni, considerando che le regole sono valevoli sia per le dichiarazioni riferite alle imposte sui redditi che per l’IVA e l’IRAP:

  • dichiarazione correttiva nei termini;
  • dichiarazione tardiva;
  • dichiarazione integrativa entro l’anno successivo;
  • dichiarazione integrativa oltre l’anno successivo;
  • dichiarazione omessa.

Seppure in questo intervento trattiamo delle imposte sui redditi ed IRAP, rammentiamo che le regole sono valevoli anche per l’IVA, ma con scadenze differenti rispetto alle imposte sui redditi.

Contenuto riservato agli abbonati.

Questo contenuto è disponibile per gli utenti abbonati a Sercontel.

Sei già abbonato? Non sei abbonato?
SCOPRI L'OFFERTA