La proroga del versamento degli acconti: l’esclusione dei soci “trasparenti”

0
153

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 31 del 09.11.2023 ha chiarito alcuni aspetti con riguardo alla proroga al 16.01.2024 del termine per il pagamento della seconda rata degli acconti d’imposta concessa alle persone fisiche titolari di partita IVA con ricavi o compensi inferiori a 170.000 euro.

Con la circolare viene precisato che le persone fisiche “non titolari” di partita IVA (inclusi i soci di società e associazioni “trasparenti” ai sensi degli artt. 5, 115 e 116 del TUIR, sempre che non siano titolari di una propria partita IVA), i contribuenti con ricavi/compensi superiori a 170.000 euro e i soggetti non persone fisiche (le società di capitali e di persone, enti commerciali e non commerciali), rimangono esclusi dalla proroga. Questi contribuenti dovranno quindi versare il secondo acconto entro il termine ordinario del 30 novembre.

Contenuto riservato agli abbonati.

Questo contenuto è disponibile per gli utenti abbonati a Sercontel.

Sei già abbonato? Non sei abbonato?
SCOPRI L'OFFERTA