Gli interpelli dell’Agenzia delle Entrate del mese di gennaio 2024

0
99

Premessa

Si propone di seguito una selezione delle massime degli interpelli elaborati nel mese di GENNAIO 2024, dall’Agenzia delle Entrate.

INTERPELLO N. 1 DEL 05/01/2024 – SUPERBONUS E CONGRUITA’ DELLE SPESE

Il soggetto istante, condomino minimo, composto da n. 5 unità immobiliari, ha deliberato e incaricato una ditta edile, di effettuare interventi di efficientamento energetico di cui all'art. 119 del D.L. n. 34 del 2020 presentando così, in data 15 aprile 2022, la Cilas. L’intervento che il condominio istante ha inteso perseguire, riguarda la sostituzione di finestre e persiane ''ad arco'' dell’intero edificio. Nell’Aprile 2022, al momento della firma del contratto di appalto, dal momento che la Regione in cui sono situate le n. 5 unità immobiliari non contemplava la tipologia di infisso oggetto dell’intervento, il condominio istante ha preso a riferimento il prezzario della Regione confinante che al contrario la prevedeva. Solo in un secondo momento, a lavori non conclusi, la Regione in cui sono situate le n.5 unità immobiliari, ha aggiornato il prezzario includendovi anche i prezzi riferiti alla sostituzione delle persiane e delle finestre ''ad arco''. Date le premesse, considerato che i condòmini hanno optato per l'applicazione dello sconto in fattura, il condominio istante chiede quale prezzario debba essere utilizzato per la verifica della congruità dei prezzi prevista dall'art. 119, co. 13, del D.L. n. 34/2020. L’Agenzia delle Entrate ricorda in premessa come l'asseverazione rilasciata dal tecnico abilitato, ha il fine di attestare i requisiti tecnici sulla base del progetto e dell'effettiva realizzazione. L’Agenzia delle Entrate ritiene che la verifica della congruità della spesa, ai fini della relativa attestazione, debba essere effettuata al momento del sostenimento delle spese stesse utilizzando il prezzario vigente a tale data. Come chiarito nelle circolari 8 agosto 2020, n. 24/E e 22 dicembre 2020, n. 30/E, per le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, gli enti non commerciali, in applicazione del criterio di cassa, le spese si intendono sostenute alla data dell'effettivo pagamento. In caso di sconto integrale in fattura e, pertanto, in assenza di un pagamento, occorre fare riferimento alla data di emissione della fattura da parte del fornitore. Con riferimento al caso di specie, il tecnico abilitato incaricato dal condominio istante, deve attestare la congruità delle spese relative all'intervento di sostituzione delle persiane e degli infissi, facendo riferimento al prezzario in vigore al momento del sostenimento della spesa in linea con quanto precisato.

Contenuto riservato agli abbonati.

Questo contenuto è disponibile per gli utenti abbonati a Sercontel.

Sei già abbonato? Non sei abbonato?
SCOPRI L'OFFERTA