Il rimborso del credito IVA 2023

0
73

PREMESSA

Con la dichiarazione annuale IVA 2024, in alternativa alla compensazione, l’eventuale eccedenza d’imposta a credito può essere richiesta a rimborso.

Per ottenere il rimborso IVA è necessario rispettare determinati requisiti oggettivi e soggettivi. E’, inoltre, opportuno distinguere i rimborsi per i quali è necessaria la prestazione della garanzia o l’apposizione del Visto di conformità, da quelli per i quali non è richiesta alcuna garanzia.

Il rimborso IVA può essere richiesto per via ordinaria o con procedura semplificata. Esiste, poi, una categoria di contribuenti che può richiedere il rimborso IVA “prioritario”.

Infine, i soggetti ISA che hanno conseguito, per il 2022, un punteggio almeno pari a 8 (oppure 8,5, quale media dei punteggi anni 2021 – 2022), possono richiedere il rimborso IVA senza prestazioni di garanzia o Visto di conformità per importi non superiori a 50.000 euro annui.

Contenuto riservato agli abbonati.

Questo contenuto è disponibile per gli utenti abbonati a Sercontel.

Sei già abbonato? Non sei abbonato?
SCOPRI L'OFFERTA